Disinfestazione zanzare: come, quando è perché

disinfestazione-zanzare

La disinfestazione dalle zanzare è una pratica noiosa e spesso dispendiosa, ma che può migliorare notevolmente la qualità della vita e che garantisce risultati ottimi in tempi tutto sommato brevi.

Quando, però, è davvero necessaria?

Ricorda che per disinfestazione dalle zanzare non si intende il semplice utilizzo di blandi rimedi tradizionali, ma di una vera e propria eliminazione del problema, con prodotti nettamente più efficaci ma allo stesso tempo più dannosi per l’ambiente e soprattutto più costosi.

La disinfestazione zanzare è davvero necessaria, infatti, soltanto quando il problema non risponde alle metodologie più comuni e ai prodotti da banco, e può essere effettuata sia in fai-da-te che con l’ausilio di professionisti del settore. L’importante è affidarsi a prodotti di qualità e rispettare passo passo le tempistiche indicate sulle confezioni (è essenziale per interrompere il ciclo vitale delle larve).

disinfestazione-zanzareDisinfestazione zanzare: fai da te vs professionisti

Disinfestare il giardino o il terreno dalle zanzare è complicato e richiede delle conoscenze elevate.

La disinfestazione zanzare non andrebbe mai eseguita con prodotti ad ampio spettro ed andrebbe pianificata sulla base di un sopralluogo e di una campionatura delle specie realmente presenti.

L’insetticida utilizzato dovrebbe basarsi esclusivamente sui parametri raccolti in loco e prima di ogni altra cosa andrebbero avvisati i vicini.

Le giornate molto piovose rendono praticamente nullo l’operato e purtroppo,nonostante la fatica, le soluzioni fai-da-te potrebbero rivelarsi fallimentari o addirittura dannose.

Perché? è semplice

Le attrezzature costano parecchio ed il costo è tanto più alto quanto più professionale è l’attrezzatura utilizzata.

Fai da te equivale, nell’ideologia comune, a “risparmiare”. E se nella scelta di pesticidi e attrezzature si ricade, proprio per risparmiare, su prodotti di scarsa qualità, i risultati non saranno sicuramente soddisfacenti.

Ma tentar non nuoce, soprattutto se non trovate rilevante il possibile danno che arrechereste alle piante.
Essere precisi con attrezzature economiche è infatti difficilissimo, e quando non si ha una buona conoscenza riguardo a focolai e quant’altro, purtroppo bisogna agire incrementando le quantità di pesticida.

I pro del fai da te sono quindi: prezzo ridotto

Un professionista del settore richiederà una cifra maggiore ma si attrezzerà con diffusori ad hoc; effettuerà un sopralluogo accurato con campionatura delle specie presenti e vi fornirà anche tutti i consigli utili per prolungare nel tempo i risultati dell’operazione.

Inoltre, avrà massimo rispetto delle piante presenti in giardino e riuscirà ad utilizzare quantità di pesticida minime, l’ideale per la salute non soltanto delle piante ma anche delle persone. Giacché la qualità dell’aria non verrebbe intaccata.
Detto questo, l’ultima scelta sta a voi!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *