La separazione giudiziale con addebito e senza addebito

separazione

Molte coppie, oggigiorno per varie scelte e motivi decidono di lasciarsi e di divorziare. La separazione è molto costosa ed è una procedura abbastanza lunga e complicata. La separazione pone fine soltanto alcuni effetti del matrimonio, le parti non avranno più il dovere di fedeltà. La separazione è regolamentata dallo Stato attraverso particolari leggi.

Esistono diversi tipi di separazione come quella con addebito, senza addebito e tante altre come per esempio quella consensuale.

Sarà necessario rivolgersi ad un avvocato che comporterà sicuramente un costo non indifferente, egli dovrà studiare il caso e tutelare la parte più debole, per questo sarà opportuno rivolgersi al proprio avvocato di fiducia. Inoltre si dovranno fornire tutti i documenti richiesti in modo che l’avvocato stesso possa studiare il caso e prendere le opportune decisioni.

La separazione effettiva è comunque un procedimento che avviene in tribunale Il divorzio può durare nei casi semplici circa quattro mesi, ma si può prolungare anche per anni. Il costo è abbastanza elevato, varia in media da 1500 a 3000 euro.

La separazione giudiziaria con addebito avviene quando le colpe della separazione sono attribuibili a una delle parti, per particolari e frequenti inadempienze, sarà quindi l’altra parte a chiedere la separazione con addebito. Questa si differenzia da quella consensuale perché qui le parti sono entrambe d’accordo, mentre nell’altra no.

La separazione avverrà con addebito alla parte che ha avuto comportamenti che hanno portato alla separazione, questa avrà diritto solamente all’assegno di mantenimento e, solo in casi eccezionali, ha diritto agli alimenti, la parte che avrà a carico la separazione acquisisce alcuni doveri.

Se si desidera attribuire al coniuge la separazione con addebito sarà necessario, appena si apre il processo, presentare una particolare domanda. I fatti presentati però dovranno essere antecedenti alla separazione.

Una volta presentata la domanda il giudice dovrà assicurarsi che tutto si svolga secondo le norme e deve accettare la domanda di addebito.

Questo tipo di separazione non grava sull’affidamento dei figli. Mentre nel caso di separazione giudiziale senza addebito, la parte che lo richiede non godrà di tutti i diritti acquisiti nel caso opposto.

Nel corso del tempo le leggi e le modalità della separazione sono cambiate perché è cambiato il nostro stile di vita e i nostri bisogni. Con l’istituzione della legge sulla separazione la storia ha fatto un grande passo avanti fornendoci più diritti e la possibilità di allontanarci dalla persona con cui non andiamo più d’accordo.

Questo è un tema molto comune e ormai frequente in tutto il mondo. Prima di arrivare alla separazione è necessario pensarci bene. Una volta iniziata la separazione è possibile il riavvicinamento, ponendo fine alla separazione e ai suoi effetti.

La separazione è solo un primo passo che seguirà il divorzio per arrivare al completo annullamento del matrimonio.

La separazione serve per tutelare le parti, se è possibile, e dare loro la possibilità e gli strumenti per creare una nuova famiglia salvaguardando il benessere dei figli, sempre se presenti nella famiglia d’origine.

Esistono anche diversi siti, molto efficienti per effettuare preventivi o consulenze, uno in particolare è www.consulenzalegaleitalia.it, che offre tutte le informazioni necessarie per conoscere al meglio l’argomento e tutte le varie fasi.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *