Mal di schiena: esercizi e ginnastica per contrastarlo

esercizi-contro-mal-di-schiena

Il mal di schiena affligge circa 15 milioni d’italiani. Le cause della patologia possono essere molteplici: può essere provocata ad esempio, da artrosi, scoliosi o fratture. In alcuni casi, il mal di schiena può provenire da disturbi esterni alla spina dorsale, come problematiche legate all’apparato gastrointestinale o dalla presenza di calcoli, da contratture muscolari o disfunzioni delle articolazioni della bocca. Se non si riscontrano evidenti patologie a livello fisico, il mal di schiena, potrebbe essere causato da abitudini posturali scorrette o da stress.

Tuttavia, esistono molteplici esercizi per prevenire e contrastare i fastidiosi dolori provocati dal mal di schiena. In base al tipo di disturbo ed alla sua localizzazione sulla colonna vertebrale, esistono programmi di allenamento specifici e mirati che aiutano il paziente ad intervenire non direttamente sul dolore, bensì sulle cause del mal di schiena come un eccessiva rigidità o debolezza muscolare. Cerchiamo di analizzare assieme, quali sono i più efficaci esercizi posturali da eseguire per contrastare il mal di schiena.

Ecco di seguito gli esercizi più efficaci:
– Gli esercizi più semplici, sono svolti in posizione seduta con la schiena ben eretta e le gambe lievemente allargate. Da questa posizione, sarà necessario allungare il tronco in avanti. Ovviamente l’entità dell’allungamento, dipende dal livello di flessibilità articolare del paziente.
– Un secondo esercizio molto efficace, prevede sempre la partenza da posizione seduta ma al contrario del precedente, il paziente dovrà stendere il tronco verso l’alto, tentando di raggiungere con le braccia un oggetto immaginario sulla sua testa.
– Un terzo esercizio, prevede che il paziente s’inginocchi sedendosi sui talloni e stenda il busto in avanti mantenendo le braccia ben tese sul pavimento.
– Il quarto esercizio, noto col nome di ponte a terra, parte con una posizione opposta, ovvero con la schiena rivolta verso il basso ed talloni piantati a terra. Da questa posizione, il paziente deve inarcare verso l’altro la schiena. E’ possibile aiutarsi con l’uso delle braccia nel caso in cui si fatichi a mantenere l’equilibrio.

Gli esercizi per il mal di schiena non mirano a contrastare direttamente il dolore ma a rafforzare la muscolatura che sorregge la colonna vertebrale, allo scopo di scongiurare nuovi ed eventuali traumi futuri. E’ infatti provato che nel 60% dei casi di mal di schiena, si registra una recidiva dopo circa un anno.

Eseguire con costanza e regolarità gli esercizi in precedenza elencati, è una pratica di gran lunga preferibile all’ormai diffusissima abitudine di ricorrere all’assunzione di antinfiammatori da banco: un grande errore, se si pensa che l’uso continuativo di farmaci produce solo un effetto di benessere momentaneo, senza contribuire a risolvere efficacemente il problema.

E’ inoltre consigliabile affidarsi sempre ad un fisioterapista che segua e corregga l’esecuzione degli esercizi, verificandone la correttezza d’esecuzione: in caso contrario, eseguirli in maniera scomposta, potrebbe non risolvere il problema e provocare nuovi danni alla colonna vertebrale. Infine, in caso di dolori acuti, non è consigliato ricorrere alla ginnastica posturale ma è bene, attendere prima il ridimensionamento del dolore.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *